Libro Gruppo 2003: Ricerca e Sicurezza

La sicurezza è un valore individuale e sociale importante, ma raramente lo troviamo coniugato con la ricerca scientifica, che in Italia vive da anni in una condizione di stagnazione degli investimenti e di disattenzione politica. Eppure la ricerca può aiutarci ad affrontare razionalmente i molti aspetti della sicurezza e offrire soluzioni capaci di rendere la nostra comunità più sicura e sostenibile. Il clima che cambia, i farmaci, l’organizzazione della sanità, l’alimentazione, la sfera digitale e l’incolumità delle persone nei raduni di massa sono oggetto di ricerche scientifiche raccontate in questo volume firmato dagli esperti del Gruppo 2003.

Ricerca scientifica,  sostenibilità e sicurezza

Nutrizione sostenibile per la salute dell’uomo e del pianeta
di Mauro Serafini, Daniele Del Rio, Maurizio Battino

I cambiamenti ambientali indotti dall’uomo e le sfide della ricerca
di Sandro Fuzzi, Maria Cristina Facchini, Vincenzo Balzani, Pier Mannuccio Mannucci, Riccardo Valentini

 

 

La ricerca scientifica per un sistema sanitario intelligente

La sanità è ormai in grado di raccogliere i frutti della rivoluzione della medicina molecolare e dell’intelligenza artificiale per migliorare efficacia e precisione della pratica clinica. Negli Stati Uniti questa rivoluzione digitale della sanità è già in corso, con esiti che saranno importanti sia nel campo della assistenza sia in quello della ricerca. E in Italia? Luigi Tavazzi, cardiologo e scientific advisor del GVM Care and Research analizza, in questo capitolo del Libro Bianco, la situazione della digital health, della medicina personalizzata e di precisione

Il caso della dinamica delle folle

Crediti: Free-Photos/Pixabay. Licenza: Pixabay License

Diversi esempi negli ultimi anni hanno testimoniato come a volte la dinamica delle folle possa sfuggire al controllo degli addetti alle situazioni di crisi. Per limitare il rischio, è necessario uno studio scientifico e rigoroso della dinamica di molti soggetti interagenti, dove i comportamenti individuali conducono a dinamiche collettive non immediatamente prevedibili. I modelli matematici hanno un ruolo importante in questi studi: a loro si chiede di prevedere la densità numerica della folla, il numero di soggetti per metro quadrato, tenendo conto sia della geometria sia della qualità dei percorsi che possono variare molto nel tentativo di raggiungere le vie di fuga; inoltre, è necessario tener conto di come il livello di stress si propaghi nella folla e modifichi il comportamento degli individui, considerando che livelli elevati di stress agiscono contro la sicurezza fisica, in quanto favoriscono il crearsi di zone a elevata densità

Ricerca e innovazione in Italia

Crediti: mwooten/Pixabay. Licenza: Pixabay License

Ricerca e innovazione in Italia sono a un punto di svolta: si sono aggravate le debolezze tradizionali, quali la bassa intensità di ricerca e sviluppo o la scarsa presenza nei settori dell'alta tecnologia, e gli effetti della crisi hanno introdotto ulteriori fragilità. Leopoldo Nascia e Mario Pianta, in questo capitolo del Libro Bianco, analizzano la situazione

Asimmetria nella valutazione di benefici e rischi dei farmaci

Il termine “tossicità” è poco amato dal mercato dei farmaci: nelle varie fasi precliniche di studio, infatti, i modelli animali sono orientati a valutare il beneficio, un termine spesso ambiguo che avrebbe il significato di non generare effetti collaterali. Solo alla fine dello studio si cerca di valutare la tossicità cronica, spesso in esperimenti di durata relativamente breve, rinviando a tempi successivi la ricerca di tossicità più specifiche. Mentre l’efficacia si ricerca, quindi, la tossicità si attende.

L’impatto della cybersecurity sull’economia e la democrazia del Paese: il ruolo della ricerca scientifica

Crediti: Maxpixel. Licenza: CC0

Il capitolo del Libro Bianco dedicato alla cybersecurity, un'emergenza generata da una delle cose più complesse che l'uomo abbia mai creato: il cyberspazio, costituito da un lato dall'unione di migliaia di reti che rendono difficile anche solo avere una fotografia istantanea di chi vi è connesso, e dall’altro da stratificazione di programmi software e protocolli sviluppati negli ultimi quaranta anni.  L’uomo ne è ormai parte integrante e rappresenta la più importante e impredicibile vulnerabilità di questo macrosistema

Nutrizione sostenibile per la salute dell’uomo e del pianeta

Il capitolo dedicato alla nutrizione del Libro Bianco del Gruppo 2003 per la ricerca scientifica tratta la dieta e la sostenibilità nutrizionale, facendo il punto sui dati che riguardano quale sia la dieta ottimale per la nostra specie, come la dieta possa influenzare la salute nostra e dell'ambiente e quale possa essere il futuro della nostra alimentazione. Presenta inoltre i dati sugli sprechi alimentari, considerando anche l'insostenibilità nutrizionale dell'obesità

I cambiamenti ambientali indotti dall’uomo e le sfide della ricerca

School Students Strike for Climate Action, London February 15 201

School Students Strike for Climate Action, London February 15 2019 (David Holt).

In vista delle manifestazioni sul clima del 15 marzo, Scienza in rete offre una sorta di "libretto d'istruzioni sul clima che cambia": ciò che è essenziale sapere sul cambiamento climatico e più in generale sull'Antropocene prossimo venturo.