fbpx Martina Patone | Science in the net
Covid-19/

Martina Patone

Martina Patone è una ricercatrice in statistica medica. Dopo aver ottenuto un PhD in Statistica Sociale presso l'Università di Southampton con specializzazione sulla teoria di campionamento su network, oggi lavora come statistica medica al Primary Health Care Department presso l'Università di Oxford. Svolge ricerca nel campo dei modelli diagnostici e metodi di machine learning per dati epidemiologici. Appassionata di divulgazione scientifica, da marzo collabora con la pagina Facebook Coronavirus - dati e analisi scientifiche. Le piace parlare di incertezza, probabilità e inferenza statistica. 

Gli studi inglesi sulla letalità della variante B.1.1.7

Sono diversi gli studi di natura osservazionale incentratisi sulla “variante inglese" o, più propriamente, lineage B.1.1.7, che raggiungono la medesima conclusione: esiste un incremento di letalità che va dal 30% al 60% con la nuova variante, rispetto al virus originale. Tuttavia, al momento non ci sono spiegazioni biologiche riguardo le caratteristiche di questa mutazione che possano spiegare la maggiore aggressività del virus osservata dagli studi statistici.

Crediti immagine: Background photo created by wirestock - www.freepik.com

Era il 22 gennaio 2021. Durante una conferenza stampa, il premier inglese Boris Johnson annunciava che la nuova variante - come gli inglesi chiamano quella che noi in Italia chiamiamo variante inglese, ma più propriamente chiamata VOC 2020/01 o lineage B.1.1.7 -, «potrebbe essere più letale». Johnson aveva utilizzato il condizionale potrebbe perché le incertezze sulla stima erano molte.

Per capire l'epidemia usiamo i dati, ma con metodo

“Pas de calcul là où l’observation peut être faite” (Nessun calcolo quando si può osservare). Con questa frase, nel 1895, lo statistico Georg von Mayr rispondeva a un altro statistico, il norvegese Anders Nicolai Kiær, che aveva proposto di usare una parte, e non tutta la popolazione, per ottenere informazioni sociali ed economiche a livello nazionale.