Silvia d'Autilia

È assegnista di ricerca presso la Scuola Superiore di Studi Avanzati di Trieste (Sissa). Assieme a Giuseppe Mussardo è stata curatrice del volume "Sissa at 40" (Hammerle Editori), nel quale ha raccolto la storia della scuola triestina. Si occupa inoltre di storia della scienza, filosofia e psichiatria ed è autrice di numerosi articoli scientifici

Matematica alla Sissa: la strada per la ricerca fisica

Crediti: athree/Pixabay. Licenza: Pixabay License

In attesa di Esof 2020 e per dare visibilità alle tre aree della Sissa che vi prenderanno parte, dopo l'articolo dedicato alle neuroscienzee quello dedicato alla fisica, parliamo ora di matematica 

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

Sissa, la fisica è ricerca e didattica

Crediti: geralt/Pixabay. Licenza: Pixabay License

In attesa di Esof 2020 e per dare visibilità alle tre aree della Sissa che vi prenderanno parte, dopo il primo articolo dedicato alle neuroscienze, è ora la volta della fisica. Una disciplina che dal secondo dopoguerra a oggi non solo ha portato alto il nome di Trieste nel mondo, ma ha anche dato vita a una fitta rete di scambi e collaborazioni internazionali.

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

Viaggio intorno al cervello

Un ricercatore nel laboratorio di neurobiologia. Crediti: Stefano Amadeo

La Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste (Sissa) parteciperà a ESOF 2020. Le tre aree di studio indagate in Sissa sono neuroscienze, fisica e matematica: a ciascuna, Scienza in rete dedicherà un articolo per comprendere come hanno preso avvio, in che direzioni si sono sviluppate, quali attività si praticano oggi e quali sfide si delineano all’orizzonte per il futuro. Cominciamo qui a raccontare delle neuroscienze, attraverso un’intervista a più voci, dove tradizione e attualità si mescolano per fornire al lettore una visione d’insieme e gettare luce sui principali oggetti d’indagine della materia. 

Aiuta Scienza in Rete a crescere. Il lavoro della redazione, soprattutto in questi momenti di emergenza, è enorme. Attualmente il giornale è interamente sostenuto dall'Editore Zadig, che non ricava alcun utile da questa attività, se non il piacere di fare giornalismo scientifico rigoroso, tempestivo e indipendente. Con il tuo contributo possiamo garantire un futuro a Scienza in Rete.

E' possibile inviare i contributi attraverso Paypal cliccando sul pulsante qui sopra. Questa forma di pagamento è garantita da Paypal.

Oppure attraverso bonifico bancario (IBAN: IT78X0311101614000000002939 intestato a Zadig srl - UBI SCPA - Agenzia di Milano, Piazzale Susa 2)

Quarant'anni di Sissa

Vista dall'alto della sede attuale della Sissa, Opicina, Trieste.

Fondata ufficialmente il 6 marzo 1978, la Scuola Internazionale di Studi Superiori Avanzati di Trieste (in sigla SISSA) giunge quest’anno al suo quarantesimo compleanno. Una tappa importante, in occasione della quale vale la pena ripercorrere un cammino storico di ricerca, progresso e avanguardia scientifica.