Gabriele Veneziano

Gabriele Veneziano (Firenze, 7 settembre 1942) è un fisico italiano, noto per l'introduzione in fisica delle particelle del concetto di ampiezza, che ha poi preso il suo nome.I suoi studi sulla gravitazione quantistica, nati per spiegare le interazioni di campo, e che hanno portato nel 1968 all'elaborazione della nuova grandezza fisica a lui intitolata, hanno permesso, grazie all'ampliamento della sua idea originaria, di formulare l'ipotesi dell'esistenza di oggetti primordiali non puntiformi chiamati stringhe. Per questo motivo viene ritenuto il padre fondatore dell'omonima teoria.

Biografia

Si laurea in fisica nel 1965 presso l'Università di Firenze (direttore della tesi: Raoul Gatto). Nel 1967 consegue il dottorato in fisica presso l'Istituto Weizmann di Rehovot (Israele), dove torna come professore (cattedra speciale Amos de Shalit) nel 1972, dopo un soggiorno al MIT dapprima come post-doctoral fellow e poi come Assistant Professor.
Dal 1978 è Permanent Senior staff member presso il CERN di Ginevra, dove è stato anche direttore della divisione di fisica teorica tra il 1994 e il 1997.
A un suo lavoro del 1968 si deve la nascita dei modelli duali (Modello di Veneziano o Dual Resonance Model), dai quali traggono origine le teorie delle stringhe, una delle frontiere attuali della ricerca di una teoria unificata delle interazioni fondamentali. I suoi contributi più importanti sono nell'ambito delle teorie di campo, di quelle di stringa e dei modelli cosmologici suggeriti da queste ultime.
Scopre che la funzione Beta di Eulero, usata come un'ampiezza di scattering (Ampiezza di Veneziano), ha molte caratteristiche utili per spiegare le proprietà fisiche di particelle che interagiscono secondo le interazioni forti. Nel 1968 scopre una funzione riconducibile all'integrale di Eulero, in grado di descrivere il comportamento di quark, elettroni e fotoni, ma non adatta per le altre particelle nucleari.
Le sue ricerche più recenti sono focalizzate sullo studio del Big Bang originario e sulla elaborazione di una teoria cosmologica del tutto che possa unificare le interazioni fondamentali della materia. A tale riguardo, Veneziano ha lavorato in cosmologia di stringa ed ha sviluppato un modello del pre-Big Bang.
Attualmente ricopre la cattedra di fisica delle particelle elementari, gravitazione e cosmologia presso il College de France ed è molto attivo in vari settori della ricerca della fisica delle alte energie.

Posizioni professionali

Postdoc e poi Visiting Associate Professor: MIT, Cambridge, Ma, USA, 1968-1972
Full Professor, Weizmann Institute, Rehovot, Israele: 1972-1976
Amos-de Shalit Professor of Physics, Weizmann Institute, Israele: 1974-1976Staff Member, Div. TH, CERN, Ginevra: dal 1976Direttore della stessa: 1994-1997Titolare di una «Chaire Condorcet», Parigi, 1994Titolare di una «Chaire Blaise Pascal», Parigi, 2000-2002Titolare della Cattedra di «Particelle Elementari, Gravitazione e Cosmologia» al Collège de France, Parigi, dal 2004

Appartenenze

Membro dell'Accademia delle Scienze di Torino: dal 1994
Membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei: dal 1996
Membro de l'Academie des Sciences, Francia: dal 2002

Onorificenze

1999 Premio I. Ya. Pomeranchuk, Mosca
2000 la Medaglia d'oro della Repubblica Italiana come Benemerito della Cultura
2004 Premio Dannie Heineman della American Physical Society
2005 Premio Enrico Fermi della Società italiana di fisica
2006 Medaglia Albert Einstein2007 Oskar Klein Medal and Memorial Lecture
2007 Commendatore al merito della Repubblica Italiana
2009 James Joyce Award, Dublino
2009 Felice Pietro Chisesi and Caterina Tomassoni Prize
2009 Medaglia "Schola Physica Romana", Università La Sapienza, Roma

(Tratto da Gabriele Veneziano pubblicata in Wikipedia)

Big Bang as the beginning of time: science or myth?

Was there ever really a beginning of everything? Including time? One can hardly imagine a more existential question in the spirit of each human being. Philosophies and religions have approached this issue incessantly since man left traces of his own existence. We find the same questions being asked by the Greek philosophers just as well as by the religious leaders of the Middle Ages. To the question "What was God doing before creating the world?» St.Augustine replied «The question is meaningless because God, together with the world, also created time! ».

Il Big Bang come inizio del tempo: scienza o mito?

C'è stato veramente un inizio a tutto? Ivi compreso il tempo? E' difficile immaginare una domanda più esistenziale nello spirito di ciascun essere umano. Filosofie e religioni hanno abbordato incessantemente questo tema da quando l'uomo ha lasciato tracce della sua esistenza. Ritroviamo gli stessi interrogativi presso i filosofi greci, o fra gli esponenti religiosi del Medio Evo.